Flavia Brandao

ITALIAN 1412: BEGINNING ITALIAN II

The assignment for Italian 1412 was to watch the film, The Bicycle Thief, in class, listen to a lecture on the history of Italian Neo-realism, and then write a review that demonstrated mastery of film vocabulary, ability to summarize the plot, and ability to analyze the film’s central themes, using present and past tenses. In addition, the student had to place the film in the context of the director’s work and the history of Neo-realism, based on classroom lectures. Flavia Brandao met all of the requirements of the assignment in a cogent and grammatically-correct review.

– Romana Cortese

Flavia Brandao
Italian 1412
Dr. Cortese
4 Maggio, 2016

Recensione di un film: Ladri di biciclette1

Titolo del film: Ladri di biciclette                           1

Nome del regista: Vittorio De Sica

Personaggi/Interpreti:
Antonio……… Lamberto Maggiorani
Bruno………… Enzo Staiola
Maria………… Lianella Carell
Il ladro………. VIttorio Antonucci
Il mendicante…Giulio Chiari

 

flaviabrandao_01Musiche del Maestro Cicognini
Casa produttrice: P.D.S.
Anno: 1948
Durata: 93 minuti
Genere del Film: Neo-realista – drammatico
Ambiente: Roma del dopoguerra
Luogo: Roma vicino a Porta Portese

 

 

La trama:

 

La città è Roma, nel 1948, dopo la seconda guerra mondiale. La condizione economica e morale d’Italia era molto difficile. Le classi povere soffrono per ricominciare la vita.

 

 

flaviabrandao_02Hanno molti sentimenti contemporaneamente: speranza, accettazione, frustrazione, povertà, e disperazione.

 

In questo ambiente,  Antonio e Maria, i genitori di Bruno che è un piccolo bambino, cercano di cominciare una nuova vita. Antonio ha appena iniziato un nuovo lavoro quando la sua bicicletta gli viene rubata. Lui dipendeva su quella bicicletta per lavorare.

 

 

 

 

Lui inizia una ricerca per recuperare la sua bicicletta. Bruno è stato sempre al suo fianco ed è il testimone di tutto che suo padre ha fatto per cercare quella bicicletta che era la condizione del suo lavoro. Antonio si sente impotente e disperato dopo vari tentativi frustrati di giustizia. È commuovente vedere un bambino così piccolo di fronte la disperazione di suo padre.

 

Antonio, il protagonista di questa storia, è interpretato da Lamberto Maggiorani, che come gli altri attori non era professionista. Lui era un operaio in una fabbrica romana quando De Sica lo ha scelto per fare l’attore nel film. Il film è girato in maggior parte esternamente per le strade di Roma. I personaggi sono poveri con i vestiti vecchi e rotti.

 

Il regista è Vittorio De Sica, che è considerato uno dei padri del neorealismo. Il neorealismo era una nuova forma di fare cinema tra il 1945 e il 1956.  Prima di questo film, De Sica ha diretto altri film dello stesso genere che hanno tracciato la dura realtà dopo la seconda guerra mondiale, affrontando le questioni sociali e morali nel paese distrutto.

 

flaviabrandao_03Mostrare all’Italia e al mondo una visione del vero dramma che era gran parte della società dopo la guerra era molto importante per risvegliare un sentimento di solidarietà e d’unità. Questo era necessario per la ricostruzione del paese e la sua società con una nuova forma di pensare.

 

Il film, I ladri di biciclette, è considerato un classico del cinema italiano ed è nella lista dei 100 migliori film del cinema mondiale. E in quarta posizione. Nel 1949 ha ricevuto un Oscar per il miglior film straniero.

 

Note

 

1 Ladri di Biciclette. FilmTV. http://www.filmtv.it/film/3831/ladri-di-biciclette/. 4 May 2016.

 

2 Ladri di Biciclette. Wikipedia. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ladri_di_biciclette. 4 May

 

2016.

 

3 Ladri di Biciclette. Wikipedia. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ladri_di_biciclette. 4 May

 

2016.

 

 

 

 

 

Translation: Romana Cortese, Ph. D.

 

Movie Review

 

Title: The Bicycle Thief

 

Director: Vittorio de Sica

 

Actors/Characters

Antonio. . . . . . . .Lamberto Mattiorani

Bruno . . . . . . . . Enzo Scaiola

Maria . . . . . . . . Lianella Carell

Thief . . . . . . . .  Vittorio Antonucci

Beggar. . . . . . . Giulio Chiari

 

Music of Maestro Cicognini

Producer: P.D.S.

Year: 1948

Length: 93 minutes

Genre: Neo-realism

Time: Rome after W. W. II

Place: Rome, near Porta Portese

 

Plot

 

We’re in Rome after World War II. The economic and moral situation in Italy was very difficult. The poor suffered while trying to start life anew. They had mixed feelings about their situation: hope, acceptance, frustration, poverty, and desperation. Antonio and Maria are Bruno’s parents. He is a little boy. They are trying to build a new life. Antonio just started a new job when his bicycle gets stolen. He depended on that bicycle for work. He starts looking for his bike. Bruno was always by his side and sees everything that his father does to look for that bicycle, which the job required in order to  continue working. Antonio feels impotent and desperate after many frustrated attempts to get justice. It’s moving to watch a boy so small who has to witness his father’s desperation.

 

Antonio, the protagonist of this story, is played by Lamberto Maggiorani who, like the other actors, was not a professional actor. He was a laborer in a Roman factory when De Sica picked him to act in the film. The film is shot mainly outside, in the streets of Rome. The characters are poor and wear torn clothing.

 

The director, Vittorio de Sica, is considered one of the fathers of neorealism, which was a new film genre between 1945 and 1956. Before this film, De Sica directed other movies of the same genre, movies that traced the hardships of the period after World War II and confronted the social and moral questions of a nation in ruin. It was important to show Italy and the world a view of the reality that affected a large segment of the population after World War II in order to awaken a feeling of solidarity and unity. This was needed for the reconstruction of the country and society, particularly as it required a new way of thinking.

 

The Bicycle Thief is considered one of the classics of Italian cinema and is included in the list of the world’s 100 best movies. It is fourth on this list. In 1949, it received an Oscar for best foreign film.

 

Notes

 

1 Ladri di Biciclette. FilmTV. http://www.filmtv.it/film/3831/ladri-di-biciclette/. 4 May 2016.

 

2 Ladri di Biciclette. Wikipedia. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ladri_di_biciclette. 4 May

2016.

 

3 Ladri di Biciclette. Wikipedia. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ladri_di_biciclette. 4 May

2016.

 

Advertisements
This entry was posted in Visual Communication 2016. Bookmark the permalink.